Rilevazione ed analisi dei costi

Il desiderio di aumentare il livello di produzione è abbastanza comune e legittimo. Ed è il primo pensiero nel caso un cui la marginalità non produce l’utile atteso.

perché?

Perché si ritiene che avere una maggior quantità di beni da destinare alla vendita faccia crescere l’azienda. Ma ciò migliorerà anche la redditività, producendo gli effetti desiderati?

Ricavi – Costi = Utile

Riflettiamo sul fatto che per costi dobbiamo intendere: il valore dei beni e/o dei servizi (fattori produttivi) utilizzati o “consumati” per realizzare un certo prodotto o per far funzionare un certo processo.

Per semplificare abbiamo voluto rappresentare graficamente le più comuni componenti di costo.

Per rispondere in maniera cosciente all’interrogativo imprenditoriale è necessario sapere se abbiamo correttamente collocato il “punto di pareggio” ovvero quella soglia oltre la quale iniziamo a produrre utile.
Risulta evidente che conoscere questa risposta in anticipo evita di coinvolgere l’azienda, i dipendenti e noi stessi in un processo che ci porterebbe a vendere in perdita ed in tali circostanze, l’analisi dei costi, ci dovrà indirizzare verso altre soluzioni.